Inserire nel campo sottostante una parola qualsiasi per effettuare una ricerca all'interno di tutte le citazioni presenti. Utilizzare caratteri standard per far si che la ricerca sia il più possibile precisa.
RICERCA
Per effettuare una ricerca in base ad una specifica area del corpo (bocca, mani, ecc) o struttura della pelle (peli, unghie, ecc) è sufficiente selezionare l'area interessata facendo un clic con il mouse sulle due silhouette umane posto qui di lato
"Ricordo d'avere scomposto, nell'ira, i capelli all'amata: quanti giorni mi tolse quello scatto d'ira! (versi 169-170) "
AUTORE: Ovidio
TITOLO OPERA: L'arte di amare
EDITORE: Arnoldo Mondadori Editore
ANNO EDIZIONE: 1991
CATEGORIA: Capelli
"Ma poi mi trovavo davanti una femmina dall'aria artefatta, anche se faceva il possibile per apparire semplice e disadorna; invece - mi risultava chiaro subito - i suoi capelli - che pure volevano sembrare liberi e sciolti - venivano lasciati cadere sulle spalle con una certa ricercatezza, e si avvolgeva nel mantello in modo piuttosto studiato; si valeva di questi trucchi per aumentare la sua grazia, era evidente - e sfruttava la sua finta naturalezza per accrescere il proprio fascino. Si intravvedeva anche una buona dose di cerone e di rossetto, e il modo di parlare era da prostituta; (...) (...) menati da quella non per il naso, ma per la barba (...) ("Il pescatore ovvero i redivivi" pag. 105) "
AUTORE: Luciano
TITOLO OPERA: Racconti fantastici
EDITORE: Garzanti
ANNO EDIZIONE: 1995
CATEGORIA: Capelli
"pallido, magro: un ciuffolo rossigno gli stava ritto su 'l capo sformato (canto novo, libro terzo versi 5-6) "
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Versi d'amore
EDITORE: Einaudi
ANNO EDIZIONE: 1995
CATEGORIA: Capelli
"E dicono che sia giunto uno straniero, mago incantatore, dalla terra di Lidia, fragrante nelle chiome di riccioli biondi, con le grazie brune - color vino - di Afrodite nei due occhi, il quale passa i giorni e le notti assieme alle ragazze, distendendo innanzi a loro iniziazioni di gioia. "
AUTORE: Giorgio Colli
TITOLO OPERA: La sapienza greca
EDITORE: Adelphi Edizioni
ANNO EDIZIONE: 1990
CATEGORIA: Capelli
"La morte, infatti, non è così indifferente come avere un numero di capelli pari o dispari (...) (pag. 278)"
AUTORE: Seneca
TITOLO OPERA: Lettere morali a Lucilio
EDITORE: Oscar Mondadori
ANNO EDIZIONE: 2004
CATEGORIA: Capelli
"Correva, e ad ora ad or le snelle gambe le s'intricavan nella chioma bionda. Ben così la poledra di Tessaglia galoppa nella sua criniera falba che fino a terra la corsa le ingombra. Rapido il re Apollo più l'incalza, infiammato desio, per lei predare. All'alito del dio doventa fiamma la chioma della ninfa fluvïale. ("L'oleandro") "
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Alcyone
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"O Notte, o Notte, invano tu nascondi nè tuoi capelli il dolce tuo nemico! Non sono i tuoi capelli sì profondi che non veggasi dai nostri occhi umani fiammeggiarvi per entro il tuo piacere. ("L'oleandro") "
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Alcyone
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"non ò tanti capelli in queste chiome quanti vorrei quel giorno attender anni. (versi 11-12)"
AUTORE: Francesco Petrarca
TITOLO OPERA: Canzoniere
EDITORE: Arnoldo Mondadori Editore
ANNO EDIZIONE: 2004
CATEGORIA: Capelli
"o colle brune o colle bianche chiome, seguirò l'ombra di quel dolce lauro per lo più ardente al sole et per la neve, fin che l'ultimo dì chiuda quest'occhi (versi 15-19)"
AUTORE: Francesco Petrarca
TITOLO OPERA: Canzoniere
EDITORE: Arnoldo Mondadori Editore
ANNO EDIZIONE: 2004
CATEGORIA: Capelli
"Ma non aver l'idea di arricciare i capelli con il ferro o di sfregare con la scabra pomice le gambe. Queste cose dì che le facciano i fedeli della madre Cibale, che ineggiano alla dea ululando nei loro ritmi frigi. Agli uomini sta bene una bellezza trascurata: Teseo non s'era fatto i ricci con i ferri quando portò con sé la figlia di Minasse; Fedra amò Ippolito, e lui non era certo raffinato; Adone era fatto per le selve, eppur fu la fiamma della dea."
AUTORE: Ovidio
TITOLO OPERA: L'arte di amare
EDITORE: Arnoldo Mondadori Editore
ANNO EDIZIONE: 1991
CATEGORIA: Capelli
"E' considerato bello da quelle parti chi è calvo, completamente senza capelli: di chi è fornito di folte chiome, anzi, hanno addirittura ribrezzo. Sulle comete, al contrario, piacciono quelli con i capelli lunghi; c'era gente che era stata lassù e lo raccontava. ("Una storia vera I" pag. 275)"
AUTORE: Luciano
TITOLO OPERA: Racconti fantastici
EDITORE: Garzanti
ANNO EDIZIONE: 1995
CATEGORIA: Capelli
"Quand'ella ha in testa una ghirlanda d'erba, trae de la mente nostra ogn'altra donna; perché si mischia il crespo giallo e 'l verde sì bel, ch'Amor lì viene a stare a l'ombra. (versi 8-11) "
AUTORE: Dante Alighieri
TITOLO OPERA: Rime
EDITORE: Biblioteca Universale Rizzoli
ANNO EDIZIONE: 2004
CATEGORIA: Capelli
"Ma, in effetti, perché mettermi a parlare degli altri particolari quando delle donne la mia unica passione sono sempre stati il viso ed i capelli, che prima ammiro in pubblico e poi me li godo in privato. La ragione di questa mia debolezza sta, forse, nel fatto che questa importante parte del corpo, così in evidenza e così esposta, è la prima a colpirci; e poi, anche perché se le altre parti, gli abiti e i bei colori delle vesti fanno molto, per questa è solo la bellezza naturale che conta. Del resto un pò tutte le donne, quando vogliono farsi ammirare per la loro bellezza e per le grazie che hanno, si spogliano, buttano via i veli e, tutte compiute, mettono in mostra le loro nudità sapendo che è un dolce incarnato a far colpo più che l'oro di una veste. Ma se - dico per assurdo, e non voglia mai che succeda una cosa del genere - se a una donna, fosse anche la più bella, tu le tagliassi via i capelli, la privassi di quel naturale ornamento del viso, venisse pure dal cielo o sorgesse dal mare, figlia dell'onda, fosse pure Venere in persona circondata dalle sue Grazie e accompagnata da tutto lo stuolo dei suoi Amorini, ornata del suo cinto fragrante di profumi e stillante balsami, se si mostrasse calva non potrebbe piacere nemmeno al suo Vulcano. IX Vuoi mettere, invece, il fascino di una bella chioma quando fiammeggiava viva ai raggi del sole o, morbida, ne raccoglie la luce o, mutevole, appare nei suoi cangianti riflessi? O quando il fulgore dell'oro sfuma nel biondo del miele, o il nero corvino ha iridescenze azzurre come il collo delle colombe o, ancora, quando densa di balsami orientali e ravvivata dai denti sottili del pettine, raccolta a nodo dietro la nuca, si offre agli occhi dell'amante, come a uno specchio, porgendo di sé l'immagine più gradita. E vuoi mettere ancora quando, folta, fa da corona al capo oppure scende fluente, a onde, lungo le spalle? Insomma è così importante una bella chioma che, per quanto una donna si mostri adorna d'oro, di belle vesti, di gemme o di ogni altro ornamento, se non ha una particolare cura dei suoi capelli, non può mai dirsi elegante. Ma la mia Fotide era seducente per una certa qual negligenza, più che per l'accurata ricercatezza: infatti i suoi capelli folti scendevano mollemente sulla nuca e lungo il collo, fino a lambire l'orlo della veste; le estremità erano poi raccolte in un nodo al sommo del capo. (pag. 26, 27)"
AUTORE: Lucio Apuleio
TITOLO OPERA: L'asino d'oro
EDITORE: Garzanti
ANNO EDIZIONE: 1995
CATEGORIA: Capelli
"Tralascio le schiere di amasi distinte per etnie e colore della pelle, badando che tutti ce l'abbiano ugualmente liscia, che la lunghezza della prima barbetta sul mento sia la medesima per tutti, come la stessa deve essere quella dei capelli, perché chi abbia la chioma diritta non sia confuso con quelli dalla testa ricciuta. (pag. 391) "
AUTORE: Seneca
TITOLO OPERA: Lettere morali a Lucilio
EDITORE: Oscar Mondadori
ANNO EDIZIONE: 2004
CATEGORIA: Capelli
"Un uomo brizzolato aveva due amanti, una giovane, l'altra vecchia. Quella anziana, che si vergognava di avere una relazione con uno più giovane di lei, quando riceveva le sue visite gli strappava continuamente i capelli neri. La giovane, invece, cui non andava di avere come amante un vecchio, gli strappava quelli bianchi. E così accadde che l'uomo, pelato un po' dall'una e un po' dall'altra, si trovò calvo. ("L'uomo brizzolato e le sue amanti", pag. 59)"
AUTORE: Esopo
TITOLO OPERA: Favole
EDITORE: Oscar Mondadori
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Tutti i colori che iniziano con la b, invece, sono belli. Come il bianco o il biondo. O il blu, che è bellissimo. Ecco, ad esempio, per me una bella ragazza, per essere davvero bella, dovrebbe avere la pelle bianca e i capelli biondi. Ma se fosse veramente bella, allora avrebbe i capelli blu. "
AUTORE: Carlo Lucarelli
TITOLO OPERA: Almost Blue
EDITORE: Einaudi
ANNO EDIZIONE: 1997
CATEGORIA: Capelli
"io vedea con angoscia il capo alzarsi di mia specie, agitare i ricci sparsi quel vento d'ira sul mio capo istesso. "
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Alcyone, La morte del cervo
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Vivono nell'orror sacro i mie capegli"
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Alcyone, La corona di Glauco
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"e le tue chiome auliscono come le chiare ginestre, ... "
AUTORE: Gabriele d'Annunzio
TITOLO OPERA: Alcyone, La pioggia nel pineto
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Avere i capelli lunghi e belli ed esserne orgogliosi è positivo soprattutto per una donna, dato che talvolta le donne si servono anche di capelli altrui per avere un bell'aspetto."
AUTORE: Artemidoro di Daldi
TITOLO OPERA: Il libro dei sogni
EDITORE: Rizzoli
ANNO EDIZIONE: 2006
CATEGORIA: Capelli
"Rem, tibi quam noris aptam, dimittere noli: Fronte capillata, post est Occasio calva." "Non permettono ciò che consideri buono per le tue fughe; l'occasione ha i capelli sulla fronte, ma dietro è calva" (Testo latino in: www.hs-augsburg.de/~harsch/Chronologia/Lspost15/Maximilianus/max_inca.html) "
AUTORE: Catone
TITOLO OPERA: Distici, Libro 1, 2,26
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Comanda a lui di armare gli Achei dalle chiome fluenti in tutta fretta;"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Non gli tolse le armi: che gli misero intorno i suoi compagni, i Traci con i capelli a ciuffo, brandendo in pugno le lunghe aste"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Quando poi guardava alle navi e all'esercito acheo, si strappava di testa i capelli, senza posa, dalle radici, volto a Zeus che vive nel cielo, e il gran cuore gemeva profondo."
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"L'Occasion, ch'è nel fuggir sì presta, vide un giorno per l'aria ir frettolosa. Suora minor dela Fortuna è questa e tien le chiavi d'ogni ricca cosa; l'ali ha su'l tergo e di vagar non resta, sempre andando e tornando e mai non posa; lungo, diffuso e folto il crine ha, salvo verso la coppa ov'è schiomato e calvo (Testo in: it.wikisource.org/wiki/Adone/Canto_VI) "
AUTORE: Giovan Battista Marini
TITOLO OPERA: Adoone, Canto 6
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Let's take the instant by the forward top; For we are old, and on our quick'st decrees These inaudible and noiseless foot of time Steals ere we can effect them." "Prendiamo il presente per i capelli della fronte. Siamo vecchi, e il silenzioso e impercettibile piede del tempo si avvicina furtivamente ai nostri decreti più veloci prima che ci sia dato di metterli in pratica" (Testo in: www.bartleby.com/70/index22.html Traduzione italiana sul in: www.readme.it/libri/3/3055050.shtml)"
AUTORE: William Shakespeare
TITOLO OPERA: All is well that ends well, act 5, sc. 3, l. 40-2
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"A lui, senza tremare, rispose il forte Diomede: <<Arciere vigliacco, ricciolino femminiere, se faccia a faccia ti cimentassi in armi, non gioverebbero a te né arco, né sciame di frecce: per avermi graffiato il tarso del piede, ora ti vanti così! Non me ne curo, come se m'avesse colpito donna o bimbo sciocco: spuntata è la freccia di un uomo vigliacco e da nulla!>>"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Si bagnarono di sangue le sue chiome, belle come quelle delle Cariti, ed i riccioli, tenuti da fermagli d'oro e d'argento. Come se uno coltiva una florida pianta d'olivo in luogo deserto, dove sgorghi però molta acqua, una pianta bella, rigogliosa; la scuotono i soffi di venti diversi, ed è tutta gemmata di fiori bianchi; ma un vento s'abbatte all'improvviso con un turbine violento, la sradica dalla sua fossa e la getta stesa a terra"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"<<No, in nome di Zeus, tra gli dei il più alto e il più grande, non è permesso che l'acqua s'accosti alla testa, prima di porre sul rogo il corpo di Patroclo, di erigere il tumulo e di tagliarmi la chioma, perché mai più il dolore così mi trafiggerà il cuore altra volta, finché resterò tra i viventi.>>"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Ricoprirono tutto il cadavere con i capelli, che si tagliavano e gli gettavano sopra; gli sorreggeva il capo Achille divino inconsolabile: accompagnava all'Ade il suo migliore amico!"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Allora ebbe una nuova idea Achille divino dal piede veloce: ritto accanto alla pira, si recise la chioma bionda, che s'era fatto crescere lunga in onore del fiume Spercheo"
AUTORE: Omero
TITOLO OPERA: Iliade
EDITORE: BUR Classici Greci e Latini
ANNO EDIZIONE: 1996
CATEGORIA: Capelli
"Allora il giovane prese una pelle di mucca e si camuffò per non farsi riconoscere e salì alla montagna nera. Vide che la ragazza stava pettinando i capelli del diavolo. (Fonte: www.readme.it/libri/Fiabe/HAINA.shtml)"
AUTORE: Anonimo
TITOLO OPERA: Haina
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Malpelo si chiamava così perchè aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perchè era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di riescire un fior di birbone...Il sabato sera, appena arrivato a casa con quel suo visaccio imbrattato di lentiggini e di rena rossa,...andava a rannicchiarsi sul suo saccone come un cane malato..."
AUTORE: Giovanni Verga
TITOLO OPERA: Vita dei campi
EDITORE: Sansoni
ANNO EDIZIONE: 1990
CATEGORIA: Capelli
"O chioma che come un'onda scendi sulla scollatura! O riccioli! O profumo denso di languore! Estasi! Stasera per riempire l'alcova oscura dei ricordi che dormono in questa capigliatura, come un fazzoletto al vento la voglio agitare!"
AUTORE: Charles Baudelaire
TITOLO OPERA: La chioma da I fiori del male
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"Capelli blu-notte, tende di tenebre spiegate, voi mi rendete l'azzurro del cielo tondo e senza fine; sulle estremità piumose delle ciocche ritorte m'inebrio con ardore di essenze mischiate di olio di cocco, di muschio e di catrame."
AUTORE: Charles Baudelaire
TITOLO OPERA: La chioma da I fiori del male
EDITORE:
ANNO EDIZIONE:
CATEGORIA: Capelli
"C’è un giardino chiaro, fra mura basse, di erba secca e di luce, che cuoce adagio la sua terra. È una luce che sa di mare. Tu respiri quell’erba. Tocchi i capelli e ne scuoti il ricordo."
AUTORE: Cesare Pavese
TITOLO OPERA: Lavorare Stanca
EDITORE: Einaudi
ANNO EDIZIONE: 1968
CATEGORIA: Capelli